Community Call 21 Ottobre 2018 ( Ricchezza )

Namaste a tutti e a tutte e benvenuti a questo incontro della comunità europea dell’Accademy.
Diamo il benvenuto a questo incontro su zoom con la Accademy che è una scuola di meditazione di spiritualità per la trasformazione.
La O&O Accademy ha la sede nel sud dell’India a Golden City. L’incontro di stasera vi viene fornito dal membro del corpo docente Narasimha Kumarji e quindi diamo un caloroso benvenuto a Kumarji.

Kumarji:
Namaste, benvenuti alla Community Call, è bello rivedervi tutti, lasciate che mi congratuli con tutti voi, perché so che tutti voi avete partecipato alla Sorgente e Sincronicità ed è stato un evento fantastico, la gente mi ha mandato un sacco di esperienze ed i miracoli poi sono accaduti e quindi sono felice e contento.

Quindi come sapete di solito cominciamo con le condivisioni e sapete quanto sono importanti le condivisioni, quando voi condividete con gli altri avete maggiore chiarezza e quando un’altra persona ascolta è molto probabile che gli possano accadere delle esperienze simili e non soltanto questo ma create un campo energetico positivo nella condivisione e quindi create un ambiente favorevole per ulteriori sincronicità e quindi sicuramente il condividere è una parte molto importante dei nostri incontri, una parte molto importante, perché ci sono molte cose che noi non sappiamo. E poi ovviamente abbiamo alcune domande e risposte, alcune domande già mi sono state inviate, risponderò. E poi l’insegnamento o gli insegnamenti. L’argomento specifico è quello della ricchezza, quindi andremo ad indagare le prospettive della ricchezza. Siamo arrivati alla sesta e potremmo farne un'altra o due per concludere la serie, quindi magari facciamo ancora un paio di settimane e poi questa serie è finita e dopo andiamo avanti con ‘le relazioni’.

E Io sono felice che parecchie persone rispondono perché vogliono fare anche la protica "Sadhana". Ho provato a non mandarla a qualcuno per vedere se me la richiedeva per la seconda volta, ma a quanto pare qualcuno mi ha biasimato invece che richiedermelo, vi chiedo scusa ma ho voluto vedere, c’erano 3/4 persone che me l’hanno chiesto per una seconda volta, è abbastanza divertente, stavo solo facendo un piccolo test per vedere con quanto impegno e quanta serietà ci mettete nel fare le cose. Gli insegnamenti saranno seguiti da un processo meditativo e poi abbiamo un annuncio molto, molto importante, davvero importante, e ovviamente concluderemo con la pratica della Soul Sync. Quello che faremo oggi come intento sarà per la creazione della ricchezza, nella quale ci sarà moltissimo aiuto reciproco, è un argomento un po’ difficile da spiegare ma ve lo spiegherò appena prima della Soul Sync. Tanto per cominciare andiamo avanti con le condivisioni.

Vediamo alcune delle condivisioni. Allora, la maggior parte è dalla S&S Sorgente e Sincronicità, la maggior parte delle condivisioni, quindi Mary dalla Svezia, vediamo se è online, si, puoi condividere?
Mary
 ‘Si, posso condividere,  vado in un’altra stanza perché c’è l’eco e abbiamo un secondo computer per fortuna, ok. Sono stata alla Sorgente e Sincronicità, che si è tenuta in Stoccolma e c’è stato un grosso miracolo per me. Da molto tempo non sono felice del mio lavoro e inoltre non ho neanche un ottimo reddito e adesso ho 61 anni, quindi penso di dovermi mettere da parte dei soldi per la pensione, ho lavorato per tanti anni e ho pochi risparmi da parte e allora non sapevo cosa fare, se smettere di lavorare o lavorare da casa o lavorare meno, non sapevo cosa fare esattamente, quindi ho fatto un incontro con il mio capo alcuni giorni dopo la ‘Sorgente e Sincronicità’. Dopo  alcuni giorni lei mi ha detto: ‘puoi lavorare solo due giorni alla settimana perché hai molte vacanze e poi puoi andare in India e avrai gli stessi soldi che avevi prima, puoi lavorare meno senza bisogno di andare in pensione’- ora lavoro molto meno e ho lo stesso stipendio di prima, quindi è un grosso miracolo per me, è accaduto anche qualcosa d’altro quando c’è stato un incontro con lo staff, lei ha detto che c’era qualcosa che mi disturbava, lei ha parlato di tutti gli altri con questo e anche la mia relazione con il mio collega è migliorata molto, quindi sembra che tutto si sia risolto nella mia vita, i miei problemi si sono risolti, è veramente, veramente un grande miracolo per me, sono molto, molto felice, grazie.

Krysten dalla Germania, sei a questo incontro? Sembra che non sia qua .... poi
Dalia dalla Svezia, puoi condividere?
Si, sono qui. Sono tornata a casa recentemente dall’OCAC e l’esperienze da lì sono state fantastiche, ho avuto una profonda intuizione di chi sono e di chi non sono, dal momento che ho vissuto parecchi anni, ho potuto vedere che nel corso degli anni, fino all’età molto giovane, ho potuto vedere indietro e, non ero sempre presente ma, quando ho potuto vedere, improvvisamente è arrivata una gioia e mi sono sentita come se un peso fosse sceso dalle mie spalle. Penso di aver ballato come mai prima, direi che ho volato dal pavimento e adesso sento la trasformazione che sta avvenendo e riesco a passare da uno stato di sofferenza ad uno stato bello e molto spesso rimango a lungo in questo stato bello e ho anche degli strumenti per riportarmici se scendo giù, di tanto in tanto, ma una delle cose più importanti è vedere la verità di me stessa, è quella che io non riuscivo a vedere le persone che mi davano fastidio e ho detto ‘oh cavolo, io sono la stessa cosa, sono la stessa cosa mia, non c’è nessuna differenza, io sono come loro, quelli che mi danno fastidio, che mi irritano’ e quindi questo è stato spiacevole ma nello stesso tempo è stato qualcosa che mi ha permesso di capire e poi alcuni dei miei sensi di fastidio se ne sono semplicemente andati, sono svaniti. In particolare una persona per me era molto difficile da affrontare e tutto se n’è andato, adesso siamo in una buona relazione, ed è fantastico incontrarla e quindi sono molto grata per tutto questo, grazie moltissime.

Francesco dall’Italia – Fra 8 giorni io e mia moglie partiremo per l’India e sento che il viaggio è già iniziato, ho cominciato a praticare la Soul Sync circa un anno fa, l’ho fatta praticamente tutti i giorni, a volte anche due volte al giorno, facevo la conduzione serale. Adesso siamo un piccolo gruppo e quindi, tante volte, posso anche immergermi completamente  perché io non la devo guidare. Tre giorni fa, durante la soul Sync di mercoledì, ho avuto un’esperienza bellissima, ho aperto gli occhi per qualche momento, all’inizio mi sono girato a destra dove c’era Paola, mia moglie e ovviamente stava anche lei con gli occhi chiusi perché stava facendo anche lei la Soul Sync, ho visto e ho percepito la bellezza che c’era in lei, ho sentito che era tutto perfetto, tutto quello che era stato, i momenti bellissimi che avevamo avuto insieme e anche quelli più brutti che avevamo avuto insieme , era tutto perfetto così com’era, poi ho richiuso gli occhi e ho incominciato a vedere tutte le mie esperienze di vita, e ho visto che erano tutte perfette anche quelle e, in particolare le esperienze anche più dolorose erano tutte perfette così, quindi ho cominciato a ridere e ogni tanto a fare anche un po’ di pianto insieme, le due cose insieme e mi sono reso conto, forse per la prima volta nella mia vita, che non avrei voluto cambiare nulla della mia vita e questo è qualcosa di totalmente nuovo per me perché in passato, ho passato tantissimo tempo a pensare ‘e se quello fosse andato così, se quell’altro fosse andato cosà, la mia vita sarebbe meglio, e invece finalmente mi sentivo in una gratitudine anche per quando avevo avuto dolore sotto alla poltrona del dentista, per quando avevo perso il lavoro, quando ero rimasto senza soldi, quando ero stato maltrattato e tradito da un amico, per tutte le cose, anche le peggio cose io sentivo che erano perfette così, che non le avrei volute cambiare perché erano qualche cosa che io dovevo vivere, fare esperienza per riuscire a fare il percorso che in qualche modo mi ero scelto, tutto questo mi ha fatto sentire molto, molto sollevato. Grazie a tutti.

Kumarji chiama un’altra persona
Eccomi, sono qui, Ciao, mi sentite? – Si, vai avanti – Namaste, ho mandato 3 email, una storia e una domanda, e per avere la pratica, " Sadhana".
La storia è molto bella, perché tre anni fa c’era una famiglia nel mio vicinato e portavano fuori il cane e faceva i suoi bisogni nel mio giardino, quindi dopo un po’ mi sono stancata di questa situazione, sono andata dai vicini e gli ho chiesto, in modo molto gentile, parlando con il marito di farlo uscire da qualche altra parte, non nel mio giardino, è stato molto gentile, ed era d’accordo con me che non andava bene, non mi ha dato delle altre risposte, ma il giorno successivo, sua moglie era lì davanti al mio cancello e mi ha cominciato a insultare e poi se n’è andata al supermercato, sono andata al supermercato ed ha cominciato di nuovo a insultarmi e a dirmi delle brutte parole, ma il mio giardino aveva un pessimo odore, insomma io non sapevo cosa fare,  ho detto qualcosa in merito al cane e lei non è stata per niente carina e anche suo figlio ha cercato di dare fuoco agli alberi vicino alla mia casa, insomma ha fatto un sacco di cose cattive. Adesso faccio un lavoro di volontario e devo lavorare con lei, quindi l’ho vista per la prima volta nel nuovo lavoro e improvvisamente, una cosa che è venuta dal nulla, ho alzato la mano e le ho detto: ‘noi dobbiamo mettere a posto una cosa che non è finita’, quindi lei era sorpresa, mi ha sorriso, mi ha teso la mano e dopo questo ha detto che era come un incidente che non fosse mai successo e quando sono andata a casa mi sono accorta che l’ho fatto solo partendo da uno stato bello, le ho dato la mano, era un po’ come se la storia fosse stata cancellata, ora siamo delle migliori amiche, per me è come un miracolo che si sia cancellato in questo modo tutto quanto. - Kumar: molto bella - E questo succede solo quando sei in uno stato bello, è solo allora che possano accadere con così tanta semplicità.

Ho una domanda che riguarda la ricchezza. Con il denaro le cose non mi vanno troppo bene. Mio padre biologico non è stato mai presente, non so nulla della sua esistenza e lui non sa niente di me, non so nulla, assolutamente nulla, sono stata allevata da genitori adottivi, ho una relazione molto, molto buona con i miei genitori adottivi ma io penso che il mio problema sia con il mio padre biologico, la domanda è: che cosa posso fare io?- Kumar: – ci arriviamo più tardi – lei: – d’accordo, grazie.

Kumar: C'è Grace qui?
Vediamo se è anche lei nella chat – si, sono qua, ciao Kumarji – prego, parla pure – con la pratica "Sadhana", ho cominciato, a connettermi e a comunicare con la ricchezza, una cosa che non avevo mai fatto prima e devo anche dire che durante e dopo l’estate, per lavoro devo aiutare le persone che sono in difficoltà, e trasformare i loro stili di vita. Dopo 10 giorni che ho inziato qusto servizio per i clienti, mi hanno spedito un messaggio, per una licenza di yoga e questa volta, questa persona ha preso questo appuntamento e ha pagato alla fine del mese, prima della fine della lezione e mi sono sentita molto felice per questo e ho preso la decisione di impegnarmi di più, un’altra cosa è che ho ricevuto una mail da un vicino, la scorsa settimana, che ha mostrato interesse a imparare la kundalini yoga, ed ero molto sorpresa perché lui è solo a otto metri di distanza dalla mia casa, ma è da quattro anni che siamo vicini e non abbiamo mai parlato di questo, ma mentre portava in giro il cane ha visto insomma che mi occupavo di yoga, la mia stanza di yoga e quindi lunedì sera noi abbiamo un appuntamento per prenderci un tè insieme, ed è una cosa fantastica, perché abbiamo avuto una bellissima conversazione, e lui è molto ansioso di cominciare questa lezione di yoga, quindi vorrei dire che sono molto sorpresa di quello che è accaduto perché in pochissimo tempo ho avuto due clienti, dalla mia applicazione della pratica "Sadhana", e quindi è veramente un miracolo, si manifesta in modo così veloce, più di quanto io mi sarei aspettata. Avrei anche una domanda: come affrontare il senso di vuoto intorno a me,  ci sono delle persone, miei clienti e non solo, mio marito, in Amsterdam specialmente ci sono un sacco di persone che hanno dei problemi di lavoro, qualche tipo di dipendenza. Questa era la mia condivisione ed anche la mia domanda, grazie.

Kumarji:
adesso ci fermiamo perché ci sarebbero molte altre condivisioni, 50,60 me ne hanno spedito di bellissime ma per oggi ci fermiamo qui, perché passiamo alle domande, allora la domanda principale, me la puoi ripetere per favore? Non Grace ma quella prima, quella dei genitori adottivi. – Ero io e riguardava il mio padre biologico che non è mai stato presente da quando sono nata, lui non sa chi sono, io non so nulla di lui e lui non sa nulla di me, non sappiamo neanche se l’altro esiste e il denaro non fluisce e io so che ha qualcosa a che fare con l’aspetto del padre, il padre adottivo è deceduto ma io avevo un’ottima relazione con lui e quindi io penso che sia il padre biologico, ma non so che cosa fare. Grazie.
Kumar: -Ok. Lascia che ti dia un po’ di chiarezza su questo tema: noi abbiamo visto come la ricchezza prima di tutto, la ricchezza non deve essere trattata come una cosa o un oggetto ma come una coscienza, una coscienza vivente e poi abbiamo visto un’altra ragione è avere la giusta azione, quindi la giusta percezione anche e come avere anche intento, e anche avere il giusto intento e poi abbiamo visto quanto è veramente importante che ci connettiamo partendo da uno stato bellissimo e quindi una serie di cose, queste sono alcune delle cose, allora, qualcosa che ha a che fare con i genitori, perché le finanze sono il padre, gli ostacoli sono la madre, c'è un fattore che riguarda certe finanze che le finanze rimangono bloccate, quindi in particolare quando non hai uno scopo, cerchi magari di trovare una ragione per cui non arrivano le finanze quindi è un po’ come se tu fossi contro un muro, cerchi di camminare e non riesci a uscire, devi girarci intorno, quindi io ti direi non preoccuparti troppo, se tu non sai chi è il tuo padre biologico, se non hai un nessun collegamento con lui, non ti preoccupare troppo delle ragioni sconosciute perché abbiamo delle ragioni note e possiamo cominciare a portare attenzione a quelle, se c'è quindi qualche ragione sconosciuta ma non sappiamo che passi prendere, non pensarci troppo, dedicati prima alle altre cosa, se la mente ti dice ok questa è la ragione per cui sto soffrendo stai solo prendendo una sorta di... come la potremmo chiamare? Un tipo di giustificazione, è una sorta di via di fuga, allora il mio consiglio è di non preoccuparti troppo di questa cosa. Diciamo che tuo padre è lì e allora è successo un evento specifico e tu sai che quello ti influenza e sai che c'è qualcosa che tu puoi fare, per connetterti a loro allora fai qualche cose ed è finita la storia. Ma dal momento che in questo momento non c'è troppo da fare, direi non starti troppo a preoccupare di questo specifico aspetto, perché è qualche cosa che ti causa problema ma non c'è nulla che puoi fare, no? e allora è inutile pensare o concentrare l'energia su cose che non puoi fare, mentre magari c'è qualcos'altro che è proprio di fronte a te, quindi guarda quali sono le cose magari che ti limitano e su cui puoi influire, fai quelle e le cose funzioneranno. Ti è chiaro? Allora non preoccuparti su quella specifica ragione. D'accordo? OK Grazie.

Passando all'altra domanda,
di Grace, la questione sulla solitudine, il senso di vuoto, beh, questa è una domanda molto importante e che vorrei affrontare pienamente nella serie delle relazioni e in quella della illuminazione ma dal momento che sei così ansiosa magari di sapere la domanda, ti dico già qualcosa come anticipazione, per sapere la risposta, Krisnaji dice sempre che ogni essere umano può vivere solo o in uno stato di sofferenza oppure in uno stato di non sofferenza, ci sono solo due stati dell'essere, non è vero? Oppure se vogliamo dirlo, due stati di coscienza, se vogliamo dirlo in un altro modo, quindi si manifestano come coscienza dell'io o come coscienza dell'uno, quindi se sei nella coscienza dell'Io hai uno stato di sofferenza e se sei in uno stato di coscienza dell'uno non soffri, questo penso che vi sia molto chiaro, giusto? Se andiamo oltre a osservare lo stato di sofferenza, la radice di tutte le sofferenze è l'ossessione o la preoccupazione, che cos'e questa preoccupazione? Un continuo pensiero che avviene, c'è continuamente questo processo di pensiero, la soluzione non pone fine al pensiero perché il pensiero è chiuso, non riuscite neanche a esprimere quello che è l'esperienza, quindi non è il pensiero ma il punto è quale flusso di pensiero, qual è la natura del pensiero, poiché se voi tutti vi riunite qua, per imparare queste cose, c'è anche un processo di pensiero e possiamo farlo avvenire tramite l’imparare delle cose, quindi non c'è niente di sbagliato nel pensare in sé, tuttavia diciamo che il processo del pensare sia non qualcosa che vi porta in una strada costruttiva ma distruttiva, quel tipo di processo di pensiero non è qualcosa che ci serve, giusto? Quindi se voi osservate voi stessi, ci sono volte in cui il pensare è più centrato sugli altri e altri in cui riguardano più voi stessi, ogni volta che il pensiero è solo centrato su voi stessi, possiamo chiamarlo un pensiero auto-centrato o centrato sul sé e ovviamente se voi osservate da vicino nella maggior parte delle volte, se voi vedete come va avanti il vostro pensiero è solo orientato su di voi, gira intorno a voi, magari voi pensate a fare beneficenza a un orfanotrofio ma alla fine voi pensate solo ‘se lo faccio quanto diventerò famoso, quanto mi farò un bel nome’ insomma e quindi è molto poco nel nostro controllo, quindi è molto ossessivo perché se ci fosse modo di controllare è una cosa differente ma spesso non è nel nostro controllo e siamo così inconsapevoli di questo oltre tutto che la maggior parte della gente non sa neanche che sta pensando in continuazione e la maggior parte delle volte non è nemmeno consapevole che sta pensando quasi sempre a se stesso o intorno a cose che riguardano se stesso, quando tutta questa energia viene concentrata in questo pensiero ossessivo che è fuori controllo che riguarda voi, voi, te, te e te e non è niente a che fare con null’altro intorno a te, non è forse qualcosa che ti sta disconnettendo da tutto ciò che c’è intorno a te? Si o no? Quindi ciò che accade è che se qualcuno è in uno stato di sofferenza o di coscienza dell’io, egli o ella in modo naturale si disconnette, quindi una forma di disconnessione è una sensazione di solitudine, possiamo anche chiamarla una persona che vive nella coscienza di separazione, quindi quando la gente comincia a vivere in questo tipo di coscienza, coscienza della separazione, che siano consapevoli oppure no, sono comunque sempre preoccupati di qualcosa che riguarda loro stessi, e c’è questo pensiero ossessivo che va avanti, questa è una delle cose che causa sofferenza, e li rende soli, perché è diventato talmente insensibile, non riesce a connettersi e quindi non riesce a sentire o a percepire ciò che sta avvenendo negli altri e quindi è importante solo quello che conta per lui, il resto non è importante, sto raggiungendo la mia destinazione, è importante questo, non mi interessa se sotto la mia macchina muore qualche persona o un animale, non mi interessa, da qui io raggiungo la mia destinazione, quindi diventa totalmente insensibile, il fatto di diventare insensibile è questo l’indicatore che sei in una coscienza della separazione o coscienza dell’io, oggi la maggior parte di noi soffrono e la causa della sofferenza è la separazione o la disconnessione, la gente che vive nella disconnessione, sono le persone più pericolose, perché sono totalmente insensibili, sono appunto insensibili, è un po’ come se il loro sistema nervoso abbia tagliato totalmente per questa sofferenza, non c’è nient’altro che loro stessi e quindi perdono sensibilità, non riescono a includere nessun altro, tutto riguarda solo loro stessi, non gli interessa, basta che le mie mete le ho raggiunte e quello che capita agli altri non è importante e questo ovviamente accade a molte persone e a volte sembra che sia normale per tutti ma è solo un’ossessione che rende l’individuo insensibile e che causa molti danni alle persone intorno e in ultima analisi anche alla persona che è ossessionata da se stessa, si perde o viene distrutta, è quello che succede, quindi c’è l’auto-distruzione e la distruzione anche di tutto quello che c’è intorno perché la solitudine può portarvi alla separazione completa. Una della manifestazione della disconnessione è la solitudine, quindi la affronteremo successivamente quando arriveremo alle relazioni e agli stati di illuminazione, andremo molto più in profondità su questo tema, la disconnessione può diventare anche molto profonda, lo vedremo successivamente. Se tu sei diventata consapevole di questo, se tu riesci a vedere quando c’è questa verità di questa separazione, allora questo è già il primo passo della tua crescita e comincerai a vedere la verità alla luce degli insegnamenti e comincerai a portarti nella coscienza dell’uno o in stati bellissimi, in stati bellissimi tu crescerai al di là degli orizzonti connettendoti alle persone, connettendoti anche alle cose e a tutto ciò che c’è, quando sei in una coscienza connessa, in modo naturale, tu sei molto costruttiva e includi e sei anche molto di aiuto e porti un sacco di gioia e felicità a te e anche agli altri che sono intorno a te. E’ per questo che alla base di tutto tu devi imparare a vivere in un bellissimo stato o portare l’osservazione ai tuoi stati di sofferenza, questa è la parte iniziale. Ti è chiaro? Non ho risposto completamente alla domanda ma questo è un inizio, ok Grace? Quindi, è importante avere molta chiarezza, se tu trovi una traccia di coscienza della separazione comincia ad applicare gli insegnamenti per dissolverla, altrimenti questo cresce ancora in tutte le relazioni e porta a uno stato di insensibilità e ti causerà molti danni nella vita perché a quel punto sei insensibile e per te è importante solo la tua crescita e questo danneggia gli altri, quindi la cosa fondamentale è che come esseri umani possiamo fare come gli animali, aiutarci l’uno con l’altro, o meglio, sentirci l’uno con l’altro, ma noi invece cominciamo a sentirci separati e soli perché viviamo in questo stato di coscienza dell’io e ci sono molte persone che vivono in questo stato e se tu lo puoi cogliere, l’importanza o l’urgenza o la gravità di questa situazione, di come questa coscienza dell’io possa veramente distruggere il pianeta e anche la specie allora puoi portare velocemente l’attenzione e quindi portarti verso la coscienza dell’uno, non è una questione del tempo o di raggiungere una metà ma è il modo in cui vive la gente, quindi è una cosa molto seria, tutti per esempio sono molto in allerta per il riscaldamento globale, abbiamo visto come il tempo sta diventando bizzarro in tutto il mondo, possiamo vederlo in tutte le nazioni, similmente la gente quando gli è stato detto per esempio un paio di decenni fa, gli è stato detto che ci sarebbero stati dei problemi, pochi hanno prestato attenzione eppure adesso sta avvenendo sotto gli occhi di tutti, nello stesso modo se noi ci portiamo verso la coscienza dell’io, noi vi possiamo dire quanto è pericoloso vivere in questo stato e anche quanto è molto importante vivere in uno stato molto bello, se voi non portate attenzione a questo, successivamente sarà molto difficile, portare attenzione e risolverlo, quindi se già puoi cominciare a vedere quant’è importante, puoi stabilire che è una priorità per trasformare te stessa e poi trasformerai anche gli altri di conseguenza, altrimenti non rimane una delle priorità, perché per noi le nostre priorità sono le nostre piccole fughe nel piacere, le nostre piccole cose, ma sono a un livello superficiale ma noi abbiamo bisogno di vedere più in profondamente la nostra verità, di come questa coscienza dell’io distrugge tutto, se voi potete sentire, quanto vi ispira l’idea di vivere nella coscienza dell’uno, di trasformare la vostra coscienza perché è un qualcosa di positivo e quindi quello che noi possiamo fare è migliorare le cose anche per la prossima generazione, quindi se voi sentite veramente che è una cosa importante, prendete qualche tipo di azione e vedete questa vostra verità e assicuratevi che ci siano tante persone che vivono in questo stato e che possono stare in questo stato di coscienza, d’accordo?

Andiamo adesso alla parte degli insegnamenti perché è già passato un po’ di tempo, non abbiamo moltissimo altro tempo da parlare, e ti è chiara questa cosa Grace?
Si si, grazie Kumarji – si ora non posso fare un processo sull’argomento specifico perché bisognerebbe parlare molto di più ma vivere in questo stato di coscienza è importante comprenderlo, non è qualcosa di desiderabile, è molto importante che ci portiamo verso stati belli, verso la coscienza dell’uno, e quindi la trasformazione, se non c’è trasformazione, non accade nulla, e quindi portate molta attenzione a questo, se non fate la vostra parte, la trasformazione è impossibile, continuate a rimanere in un sogno, se non portate veramente attenzione, quindi l’importante è applicare gli insegnamenti alle circostanze della vita, vedere la vostre verità, solo così la trasformazione avviene, quindi se voi pensate ‘ok le trasformazioni avverranno nel cervello, noi non lo sappiamo, può succedere o non succedere, la scienza dice si, ma qualcuno deve prendersi la responsabilità di trasformare e quindi perché dobbiamo aspettare che qualcun altro trasformi le cose quando noi possiamo farlo, facciamo un pochettino di lavoro sodo per portare consapevolezza, applicare gli insegnamenti, perché devo aspettare che qualcun altro accenda una luce se posso farlo io per esempio, quindi se siamo degli esseri consapevoli non aspettiamo ma ci portiamo in azione, nella azione, ovviamente voi lo siete se no, non stareste a questo incontro e quindi facciamo un altro passo in avanti per assicurarci di poterci trasformare ed avere un impatto positivo sul pianeta. Allora, passando agli insegnamenti, stiamo guardando la ricchezza, quindi, la maggior parte di noi crede che le mie circostanze esterne sono la ragione per la mia sofferenza interna, beh questo è vero ma non è la ragione per la vostra sofferenza interna, il vostro stato interiore è qualche volta molto indipendente dalle cose esterne, non è vero? Perché a volte noi possiamo osservare, vinci la lotteria, immagini che vinci un miliardo di dollari, bellissimo ho vinto un miliardo di dollari, potrei cominciare a sentirmi insicuro, e se qualcuno mi ammazzasse? Molte volte noi assumiamo che siano importanti le cose esterne, che devono cambiare perché cambi l’interno ma a volte le cose stanno diversamente perché la cosa esterna può avere un’influenza sullo stato interno, ma quello che è importante è che noi lo stato interiore lo possiamo trasformare indipendentemente da ciò che c’è fuori e tra parentesi, trasformando lo stato interiore, grazie alla consapevolezza, alla luce degli insegnamenti, vedendone la verità, trasformando il tuo stato interiore in uno stato bellissimo e c’è un senso, uno scopo, perché possano accadere molte sincronicità e quindi voi potete effettivamente andare a influenzare le coscienze intorno a voi in un modo molto positivo, in modo che tutto l’universo cominci a cooperare con voi per creare delle magie nelle vostre vite. Perché accade una cosa simile? Affinché accada una cosa simile, voi dovete, prima di tutto, trasformare la vostra coscienza, aspettare che accada un miracolo, così a caso è una cosa, ma quello che vi insegna la O&O Accademy non è di aspettare che accada un miracolo, ma piuttosto fate il vostro lavoro di trasformare la vostra coscienza vostra, vedendo gli insegnamenti, vedendo la vostra verità interiore e a quel punto potete andare a modificare le cose anche intorno a voi e quindi l’universo vi comincerà a rimandare non dei problemi ma delle cose positive, dei magici momenti. Se uno è nella inconsapevolezza e nella sofferenza, allora impatta, influenza le cose intorno a lui in modo negativo e tutto quello che vi dà il mondo è problemi, perché quello che emanate, vi ritorna indietro, quindi stiamo parlando di trasformare la vostra coscienza e poi riportare delle magie, delle cose meravigliose nella vostra vita e in questo contesto ho imparato un sacco di insegnamenti sulla ricchezza, abbiamo imparato, abbiamo visto che è una cosa vivente, che è una coscienza, che la ricchezza non riguarda soltanto il denaro, perché ci sono tutte le forme di abbondanza, la conoscenza, la longevità, la bellezza, l’importanza e tutti questi fantastici stati, abbiamo visto anche come quant’è importante avere la giusta azione, il giusto intento, la giusta percezione, oggi vedremo quant’è importante avere il giusto stato interiore o il giusto tipo di emozione o di sentimento dentro, se volete veramente manifestare questo. Quindi ascoltiamo Sri Baghavan che ne parla.

Un ricercatore chiede a Sri Baghavan:
Ogni volta che c’è un blocco finanziario, c’è un sacco di conflitto all’interno della famiglia, perché e qual è la soluzione?

Risposta di Sri Baghavan:
Uno dei requisiti principali per delle buone relazioni è una sicurezza adeguata, se c’è insicurezza i conflitti presto emergono e quindi questo è una cosa molto importante per contribuire al senso di stabilità che tutti vogliono vivere, perciò, ogni volta che c’è una difficoltà finanziaria, c’è paura e insicurezza, c’è questa tendenza a mostrarla anche nelle relazioni, per gestire la situazione, dovete capire certe leggi spirituali che riguardano il destino e le emozioni. L’universo dice: tu manifesti ciò che temi, tu manifesti ciò che odi, tu manifesti ciò che ami. Prima di tutto cerchiamo di capire la differenza tra i pensieri e le emozioni: i pensieri sono qualcosa che accade casualmente, non ti fanno veramente del male, non ti devono spaventare, non hanno tanta forza dietro di loro, le emozioni d’altro lato hanno questa intensità, sono pensieri ripetuti, quindi, quello che stiamo affrontando qui sono delle emozioni e non dei semplici pensieri, voi manifestate ciò che temete, questa è una legge, la paura, è un’emozione primaria, potreste anche dire che è la madre di tutte le altre emozioni dolorose, l’invidia è la paura di essere esclusi, la rabbia è la paura di non sapere cos’altro fare, il dolore è la paura di essere ignorati e insultati e potremmo andare avanti all’infinito. Impariamo questo tramite una storia reale di vita: una volta, negli Stati Uniti, è arrivata la notizia che c’era un serial killer che stava andando alla caccia di un sacco di persone e le persone sono state avvisate di non invitare degli stranieri nella casa, c’era una persona che non sapeva nulla di questo, era una signora anziana che viveva nei margini di una città tutta da sola; c’è una serata di pioggia e purtroppo è mancata la luce e tutto all’improvviso qualcuno è entrato dalla sua porta, svegliata da un sonnellino in pace, questa donna anziana nota quest’uomo in piedi che sta di fronte a lei, lui è tutto bagnato e la guarda dalla candela e lei dice :’figliolo devi essere tutto bagnato vieni a scaldarti’, l’uomo è confuso per qualche momento, lui aveva un bastone in mano, lascia andare questa mazza e si mette al tavolo e poi dopo è andato fuori, ha ripreso il suo bastone, è corso, è andato nella casa successiva e c’era la famiglia che ha cominciato a urlare di terrore e lui ha usato la sua arma su di loro, perché voi pensate che queste risposte siano state così drasticamente differenti? Anche se è un maniaco serial killer, non ha fatto nessun male a questa donna anziana, mentre ha ferito i suoi vicini, perché è stato alimentato dalle paure degli altri, mentre questa signora non aveva paura e allora il serial killer non le poteva fare del male, mentre gli altri che erano terrorizzati sono stati ammazzati a colpi di mazza, questo è solo un esempio e lo stesso si applica alle vite di tutti, voi attirate le cose che temete, quindi qual è la soluzione per questo? Nonostante i vostri migliori sforzi e intenzioni, la paura e la delusione rimangono, perciò l’unica soluzione è di riconoscere e di accettare il fatto della loro esistenza, senza cercare di nasconderle, è essere integri. Ogni cosa che viene riconosciuta e accettata non diventa distruttiva, questo non significa che voi andiate in giro a parlare di queste emozioni a tutte le persone intorno a voi, l’unica cosa che è importante fare è essere integri verso voi stessi, all’interno di voi stessi, riconoscere la vostra verità, vi aiuta ad accettarla e ad abbracciare voi stessi, questa cosa può essere fatta con ognuno che abbia delle emozioni bloccate oppure ogni volta che la vita va in direzioni che non vuole per riportarla verso l’abbondanza, se volete potete mettervi insieme con la famiglia a pregare, questo dimostrerà di avere un enorme potenziale energetico e porterà della divina grazia nella vostra vita, se realmente voi manifestate quello che odiate, se voi avete paura dell’abuso di qualcosa, lo manifestate, quante volte voi vi siete dovuto mordere la lingue per non fare e dire la stessa cosa che odiate, questa stessa cosa si manifesta nell’universo, vi fa rimbalzare indietro le cose a voi l’universo, quindi la legge dice che voi manifestate anche però quello che amate, se voi amate o avete un sogno o una visione di qualche cosa, l’universo andrà là in giro per darvi le cose che volete e quindi spesso la vita prende una svolta in cui voi potete manifestare le vostre passioni, invece di manifestare quindi le vostre energie sull’odio, investitele nell’amore, invece di essere paura di qualcosa, invece di odiare la povertà, amate la ricchezza, ma come possono avere queste emozioni un risultato? Con una reazione biochimica nel cervello che viene rinforzata. Quindi le emozioni che non sono riconosciute e accettate da voi, nel corso della vostra vita, vi si accumulano in strati profondi dell’inconscio e qualunque cosa che viene rifiutato, ritorna indietro, in una maniera distorta ed è per questo che quando le persone indulgono nella spiacevolezza, i loro problemi si complicano ancora di più, diventano un circolo vizioso, i loro problemi portano ulteriori litigi, depressioni e sofferenza.

Kumarji: allora in questo Sri Baghavan ci sta dicendo che i conflitti nelle relazioni, voglio portarvelo però nel contesto della relazione con la vostra ricchezza, come nel mondo esterno, le relazioni, come sono importanti le giuste emozioni, tagliamone una porzione di queste, non l’interezza, quindi se voi considerate la ricchezza come un qualcosa di vivente, un organismo vivente, un essere vivente, sono sempre le vostre emozioni che scatenano l’altro ad agire in quel modo, in cui voi magari volete o non volete, come l’esempio del ladro o dell’assassino, dell’omicida, perché quella donna partiva da uno spazio di amore, di connessione e quindi per lui è stato impossibile reagire in un altro modo, ma non fatelo a meno che non siate 100% sicuri di essere nei buoni sentimenti, non fatelo però il dato di fatto è questo che noi effettivamente scateniamo l’altra persona con le nostre emozioni, questa è la verità che ci sta alla base, quindi che sia con voi stessi o che sia con le persone intorno a voi oppure dal momento che stiamo vedendo la ricchezza come un essere vivente si può applicare anche con la ricchezza, il che significa che diciamo che le vostre emozioni collegate alla ricchezza partano soprattutto dalla paura, se io non ho questo che cosa mi accadrà, quindi è temere di non avere o di avere, allora ciò che accade, voi potreste anche avere la ricchezza, ma rinforzerà soltanto il vostro stato di paura, diciamo che voi partite da uno stato di rabbia perché qualcuno vi ha insultato nell’infanzia, magari papà o qualcun altro e allora voi siete così arrabbiati con il vostro padre che volete dimostrargli che ha torto e a partire da quella rabbia voi pensate: io conosco, per esempio, un grande uomo d’affari, è un milionario, si va indietro di tanti anni ma comunque lui è un milionario e tuttavia lui è sempre bloccato, ha sempre questo senso di mancanza, quindi, nel processo si è visto che quando lui era bambino, il genitore, il padre è morto in un incidente, quindi è stato cresciuto dagli zii e gli anno preso i soldi e l’hanno portato fuori di casa, lui aveva molta fame e quindi ha molta fame e sta lì e qualcuno non gli dà niente e poi qualcuno dice ‘vai a fare questa cosa dalla mattina alla sera nel negozio, poi ti pagherò, come un centesimo, che ne so’ quindi alla fine del giorno si prende questa monetina e quindi è arrabbiatissimo perché ha lavorato tanto e ha preso pochi soldi. E’ per i soldi che i miei zii mi hanno buttato fuori casa, e quindi lui ha cominciato a fare molte aziende, alla fine è passato nel settore delle costruzioni, degli investimenti, è diventato veramente un grande uomo d’affari tuttavia il denaro non sarà mai con lui perché tutte le volte i denari arrivavano a lui, a milioni ma poi alla fine aveva anche milioni anche di debiti perché la sua relazione con il denaro, la relazione con la ricchezza, partiva da un’emozione molto sbagliata, di rabbia e allo stesso modo alcune persone potrebbero avere una relazione con la ricchezza nella forma della paura, alcune potrebbero avere una relazione con la ricchezza con tante altre emozioni, allora quello che dovete capire è che se voi avete la giusta emozione e fondamentalmente i giusti sentimenti, vi portate in un bello stato, in modo molto naturale, quello che avrete è connessione, amore, gioia, calma, pace, coraggio, beatitudine, compassione, gentilezza, questi sono i sentimenti che voi mantenete, quindi è molto importante che voi manteniate un sentimento positivo quando vi relazionate con la ricchezza. Solo quando vi relazionate con la ricchezza partendo da un bellissimo stato e anche la ricchezza come un essere vivente, questo è il giusto tipo di emozione o di sentimento che vi mette in relazione con la ricchezza che vi risponde come un essere amorevole e questo amore vi sarà molto utile altrimenti vedete come questo milionario ha tanti soldi ma anche tanti debiti. Adesso conosco un altro uomo che ha i miliardi, lui è europeo, ha veramente tanti soldi ma lui soffre perché nulla è liquido, tutto è in degli investimenti ma nulla è liquido perché la sua relazione con la ricchezza non viene dai sentimenti giusti, riuscite a comprendere?

Ora voglio dirvi qualche cosa di molto, molto importante, ascoltatemi: come tutti sapete è già stato annunciato a tutti voi, tutto questo lavoro, questa opera del Fenomeno è venuta ad esistere negli ultimi anni, negli ultimi decenni per tre cose importanti:
n.1) La Trasformazione
n.2) Illuminazione
n.3) Realizzazione di Dio, d’accordo?
Allora, la prima cosa della trasformazione, è quello che stiamo facendo sempre, in continuazione e quest’anno noi porteremo avanti anche l’illuminazione. Quanti di voi qua sono veramente appassionati sull’illuminazione o mukti, l’illuminazione? Fatemi vedere, fantastico, molto bello, grazie. Vedete, lo scopo della vita umana, dicono che lo scopo della vita umana, lo scopo ultimo, sia di essere illuminati, questa è una delle cose che vengono dette in India, ma la domanda è: quale definizione diamo noi di illuminazione? Ora, penso che tutti quanti la sappiate già ormai, ovviamente di vivere in un bellissimo stato e abbiamo anche questo spettro che passa dagli stati belli a stati trascendentali a stati illuminati e, come vi ho spiegato, l’esperienza è qualcosa che avviene momentaneamente, quando sei in grado di mantenerlo per una lunga durata, la coscienza ha questi stati: la natura bella , quella trascendentale e quella illuminata, se uno può fare esperienza costante della natura illuminata della coscienza, di operare a partire da quello stato, potremmo dire che lui o lei è illuminato, non è che non abbia più sofferenza, la sofferenza potrebbe arrivare, ma nessuno stato di sofferenze mette radici, perché non può sostenersi, quindi molto velocemente se ne va via, quindi è importante che la gente cominci a fare esperienza dell’illuminazione e solo in questo modo, in questa situazione, noi avremo, proprio solo per questo scopo, noi avremo fra poco il Festival dell’Illuminazione di Ekam, sono 7 giorni a Ekam, ovviamente il Festival è gratis, ma dovete stare al campus perché non è un corso online, non viene trasmesso, perché occorre proprio la vostra presenza fisica e come voi sapete, a Golden City, può solo accogliere 2.200 persone, quindi in India anche le persone cercano l’illuminazione , quindi facciamo metà e metà, metà gli indiani e metà gli altri, quindi ogni nazione ha solo un certo numero limitato di persone e quindi i ricercatori più appassionati possono veramente venire a fare questo viaggio dell’illuminazione e anche alimentare questi stati, quest’esperienza, perché voi li rendiate stati permanenti o molto duraturi e quindi diventa la vostra vita e quindi c’è questo Festival dell’Illuminazione di Ekam e poiché voi siete in questo percorso da parecchio tempo, la prima preferenza ovviamente è per tutti voi, quindi vi sto informando prima di informare le altre persone in giro per il mondo, questo Festival dell’Illuminazione di Ekam va dal 10 al 16, quindi il 10 comincia alle 6 di mattina e finisce il 16 alla sera tardi, quindi è così che funziona, prima di questo, anche prima che qualcuno partecipi a questo, tutte le persone, le persone della comunità internazionale ed anche le persone dall’India, quindi a queste 2.200 persone, dobbiamo far fare 21 giorni di sadhana speciale, solo così possiamo insegnare perché poco dopo la pratica uno deve venire a partecipare al Festival dell’Illuminazione di Ekam, quindi in quei 7 giorni saranno immersi in esperienze più illuminate e quindi potranno fare delle esperienze molto potenti e diventeranno loro esperienze, ma per questo vi occorre una preparazione, quindi alcune nazioni hanno già cominciato a riempire i posti, quindi abbiamo già messo delle liste d’attesa e quindi in qualunque nazione poi le persone non siano appassionate quindi non si prenotano diamo un pochino di spazio alle altre nazioni ovviamente in cui ci sono molte persone appassionate e quindi non è qualche cosa che uno può dire ‘ ci penso fino all’ultimo giorno’ quando ormai tutto il training, la preparazione è finita, quindi vi voglio dare molta chiarezza, che coinvolge 21 giorni di pratica prima di arrivare qua, in cui settimana dopo settimana vi diciamo cosa fare e come farlo, ogni giorno sarà una pratica molto specifica e quindi questa lezione di Sadhana è solo per quelle 2.200 persone perché molto presto, dopo quello, voi verrete qua a fare il Festival dell’Illuminazione di Ekam e verrete immersi in questa esperienza, è un po’ come se vi mettono i semi dell’illuminazione in voi e poi a casa si ripeteranno successivamente varie volte queste esperienze che creeranno questi stati su di voi, quindi, dandovi questi stati, vi porterete da uno stato di sofferenza a uno stato bellissimo e verso la coscienza dell’uno e comincerete a fare esperienza di stati illuminati di coscienza e quindi potete chiamarle persone illuminate, quindi, queste persone andranno a influire sulle persone intorno a loro come dei fari, quindi, voi potete cominciare a decidere se vi interessa e ad iscrivervi perchè presto cominceranno le pratiche e quindi non c’è l’opzione di dire ‘ok, aspetto e decido fra..’ ovviamente potete decidere ma ci vuole che lo facciate in tempi abbastanza brevi, quindi prendete la vostra decisione e poi se è si, iscrivetevi in modo che poi dopo vi mandiamo la pratica "Sadhana" e poi potete venire al Festival, vi è chiaro a tutti voi? Vi è chiaro? Bene, allora… c’è una domanda e Kumar risponde: allora, il festival è gratis, ma dovete venire ai nostri Campus ed essere, come dire?.. ospitati, quindi in base al campus che scegliete ci sarà un prezzo giornaliero, in base al campus che scegliete, quindi vi posso dire che in tutti questi anni, per tutto il lavoro duro che avete fatto, tutto questo sarà stato costruttivo e vedrete questo nella vostra vita, non con una comprensione ma con l’esperienza, voi saprete esattamente che cos’è, d’accordo? Questo è quello che è, quindi questo era l’annuncio. Ora, passando alla pratica della Soul Sync con l’intenzione di oggi, l’intenzione è: creare la ricchezza cosicché sia di beneficio mutuale, l’uno per l’altro, spesso la gente crea ricchezza ma a spese di qualcun altro che va a finire nei problemi, quindi oggi pregheremo che ci sia creazione di ricchezza nel mondo ma quella creazione di ricchezza debba avere un beneficio reciproco, che vada a influenzare positivamente anche gli altri, comprendete? Ad esempio, diciamo che io ricevo ricchezza, devo essere in grado di comprare un’automobile o una casa in modo da influenzare anche le altre persone, oppure che possa anche fare una ricchezza che possa aiutare anche qualcun altro, quindi una ricchezza che sia di beneficio anche per gli altri, questo è il tipo di preghiera che noi terremo presente alla fase finale della Soul Sink, quindi che sia una ricchezza, molto, molto utile e che non causa problemi per nessuno e questo è quello che sarà la nostra preghiera. Allora vogliamo cominciare la pratica della Soul Sync insieme? Allora sedetevi tutti in maniera adeguata, tenete la schiena diritta…

Prima di concludere ho un’altra informazione per tutti voi, quanti di voi si stanno veramente gustando, apprezzando i nuovi insegnamenti e imparano la verità della O&O Accademy? Fantastico e quanti di voi sentono che vorrebbero condividere questa visione della Accademy con altre persone, con più persone per tutte queste persone interessate, c’è stata una richiesta da parte di una persona degli Stati Uniti su come presentare la Accademy alle persone che sono nuove, anche ai media, a chi lavora nei media, come presentare questa cosa? Quindi ho detto che potrei aver bisogno di 6 ore, 2 ore per tre giorni di fila in cui vorrei farvi un po’ da coach cioè insegnarvi, allenarvi su come presentare la Accademy alle nuove persone, quindi se qualcuno di voi è interessato, non prenderò tantissime persone ma prendo un centinaio di persone inizialmente, chi è veramente interessato a imparare, vi guido su come imparare queste cose, potete scrivermi una mail privata e io vi dirò le date e faremo per tre giorni consecutivi un incontro di coaching, penso che la mia mail sia già qui e potete scrivere anche a quella europea che scriverà Isabelle, e quindi quello che io vorrei fare, vorrei fare un coaching fra un paio di settimane, non subito, ma vorrei farlo solo per un centinaio di persone e poi quando abbiamo fatto, possiamo farlo per altre cento persone, ma queste prime cento se sono veramente focalizzate, possiamo farlo accadere, come presentare al mondo la O&O Accademy. Grazie mille per essere arrivati a questa Call. Namaste.